Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in D:\inetpub\webs\ioepapperinait\blog\index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in D:\inetpub\webs\ioepapperinait\blog\index.php on line 37
Io e Papperina
chiudete gli occhi e pensate?  
chiudete gli occhi e pensate?
a tutti gli sbagli e gli errori della vostra vita poi aprite la finestra fate un sospiro,rilassatevi e pensateci più intensamente poi guardate giù,che cosa provate(fatelo prima di rispondere).


Sotto di me una montagna di errori , di cose buttate via per indifferenza, per noia, per mancanza di volontà, ricordi di persone che potevano essere e diventare qualche cosa di più conosciuto ma sono rimaste nascoste dalla mia pigrizia, ricordi di libri letti senza comprenderli perché il cervello era altrove a rincorrere cose futili che niente mi avrebbero dato se non la totale ignoranza, rimpianto di anni buttati che il tempo ha cancellato senza lasciare traccia, coscienza di non aver approfittato per imparare perché nella vita la conoscenza è tutto, rimpianto per non aver speso una buona parole quando qualcuno ne aveva bisogno parche troppo presa nel mio egoismo...e poi alzo lo sguardo e lì c'è un futuro che cercherò di vivere senza fare gli stessi errori e in questo istante mi arriva il profumo del fuoco che con gran tempismo brucia gli errori lasciando spazio ad un nuovo modo di vita

[ 1 commento ] ( 23 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 812 )
Metà foricamente parlando ...l'altra metà come è o come dovrebbe essere? 
Queste sono le domande che fanno impazzire papperina che parte con tutta la sua fantasia e io, che oggi non ho nessuna voglia di correrle dietro, la lascio fare, rincantucciandomi nella tristezza incompresa che oggi mi perseguita da quando ho messo giù il piede sinistro per alzarmi dal mio letto, oggi con lenzuola grigio perla rigorosamente in seta..ma lasciamola parlare...
Secondo me con a davanti: metà aforicamnete... almeno mettendo una a davanti dovrebbe diventare l'opposto infatti ameno è l'opposto di meno..ancora di 'ncora..
ho detto: oggi giornata squilibrata o meglio oggi è una giornata o un giorno? e se è giorno perchè fuori c'è buio, sarà brutto tempo?
perchè il sole si è nascosto? aveva paura della mia luna?... Oppure vedendo la lucidità dei miei ragionamenti si è nascosto per paura di sfigurare non essendosi lavato bene e quindi essendo un po' opaco? Ma il sole pensa? oppure è come le tende che sono sempre da sole e quindi, a meno che non abbiamo un ramo di pazzia,non pensano per mancanza di compagnia? ma se le tende sono da sole, il sole è con le tende? Si annuncia un nuovo partito con relativo referendum e avremo il partito non tornato? oppure il tornato non partito? E' così per la felicità delle tende da sole potremo forse trovare qualcuno che, dopo averle elette a tende da compagnia, possa dar loro l'onore della parola .. ma a questo punto non essendo più tende da sole con chi faranno allenza se il sole a loro non serve più? alle prossime elezione e ditemi la vostra un grazie da una pappera dal cor gentil

[ 1 commento ] ( 2 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 745 )
Come combattete la tristezza, e cos'è per voi? 
ho provato di tutto: piangere, mangiare, bere, fare shopping, ascoltare musica,... ma non ho trovato soluzioni e quindi aspetto che passi, lasciandomi travolgere da tutte le emozioni e vivendole fino in fondo perché è là che la tristezza regna nel buio oscuro, dove difficilmente la luce arriva, e dove mai nessuno viene a farti compagnia, perché la tristezza è contagiosa come l'allegria; ma mentre tutti si aggirano intorno alla persona allegra, altrettanto, come fuochi d' artificio, esplodono davanti alla tua tristezza allontanandosi nel cielo nero. La tristezza è tua e ti rode dentro come un tarlo e più passa il tempo e più si ingigantisce, assume contorni paurosi che innescano nella mente tutti i timori che prima aleggiavano al di sopra della fossa in cui adesso sei rintanato. Lì, dove le tue mani continuano a contorcersi e l' ultima fiamma di speranza ti abbandona. Qui la tristezza ti avvolge con le sua lunghe braccia come a tessere una spessa e fortissima ragnatela dalla quale uscirai con un po' di cuore in meno, con un velo che ha coperto una porzione della tua gioia di vivere, e soprattutto sapendo che lei, là in fondo, ti aspetta ancora e ancora e ancora, finché la morte non la fermerà, portandoti via con lei.

[ 1 commento ] ( 1 visita )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 754 )
un paio di giorni fa ho letto questa domanda e io ho risposto.... voi cosa avreste detto? 
Muahahahahahahahahaha?

Finalmente qualcuno che fa una domanda seria... Ovviamente concordo con te, non è una questione da poco ed in effetti non si riesce bene a capire da quale fonte provenga. Da ricerche fatte nel corso degli anni si presuppone siano iniziate con l' inizio di qualche cosa ma poi le risposte si sono perse nella notte dei tempi. Si ritiene che gli egiziani e soprattutto con l' avvento di Cleopatra abbiano dato interessanti risposte anche se non ci sono pervenute. Lo stesso vale per Greci, Romani e persino la Chiesa ha dato la sua versione.

Non ho ricevuta nessuna richiesta di spiegazione ma, se devo essere sincera, quanti al giorno d'oggi ti spiegano e rispiegano le cose in questo modo praticamente non dicendo nulla? Chi si accorge che, oltre tante belle parole e altrettante citazioni, in realtà non si è detto niente? O, in realtà certe persone se ne accorgono ma tacciono per paura; oppure quante tacciono solo perchè sono educate?

[ 1 commento ] ( 2 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 777 )
e voi da cosa e da chi vi nascondete? 
mi nascondo nel mio isolamento da dove esco ogni tanto sperando che ci sia il sole o la pioggia, ma non il tempo incerto, perchè già in me l'incertezza vive e non la voglio trovare altrove.
Mi nascondo dietro un angolo cercando di diventare parte integrante del muro a cui mi appoggio perchè la mia insicurezza mi porterebbe a cadere lunga distesa tra una folla che non mi capisce e non mi aiuta nè a capirmi nè a capirla, mi nascondo dentro un libro sperando di trovare le risposte che cerco, mi nascondo dietro ad un quadro sperando di trovare una realtà che non esiste perchè c'è solo il rovescio di una tela, mi nascondo nel frigorifero sperando che mi conservi ancora la ragione per poter continuare ad andare avanti

[ 2 commenti ] ( 40 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 757 )

Indietro Altre notizie